Alèxandros-Il figlio del sogno di Valerio Massimo Manfredi

Alèxandros-Il figlio del sogno, è il primo di una trilogia che tocca le mille pagine. E’, forse, l’opera più famosa di Valerio Massimo Manfredi insieme a Lo scudo di Talos, che non mancherò di leggere presto.

Se si è appassionati di storia, o se anche solo ci piace viaggiare con la mente verso luoghi antichi, Manfredi non delude mai. In questa opera siamo traghettati nell’Antica Grecia. Il primo libro della trilogia tratta l’adolescenza di Alèxandros, poi conosciuto come Magno. Precisamente ci troviamo in Macedonia, territorio rude come lo erano i suoi uomini. La Macedonia non era vista di buon occhio dai greci altezzosi. Era un popolo di barbari. Non avevano né l’educazione impartita in Grecia, né le “capacità politiche” essendo, i macedoni, sottomessi da una tirannia. Eppure, tra quei barbari, nacque un erede al trono bello come un Dio e curioso come un filosofo.

In questo primo libro della trilogia di Alèxandros conosciamo ogni personaggio presente nella sua vita. Il duro padre Filippo II di Macedonia, la madre straniera (epirote) Olimpia, la sorella, gli amici, gli uomini di corte. Di questo libro ci si può facilmente innamorare dei dettagli. La descrizione di questi è capace di emozionare chiunque si sia avvicinato, anche solo un minimo, al mondo greco. Quando si sente nominare la Magna Grecia e Roma si percepisce una stretta al cuore pensando alla nascita della nostra patria, allo splendore di città come Taranto e Siracusa. Mi sto dilungando troppo. E’ un libro bello, profuma di antico e ci mostra l’origine di tutto, della nostra civiltà e dei nostri sentimenti.

Mi tufferò presto nei successivi due capitoli della trilogia:  Le sabbie di Amon (che tratta l’esplorazione di Alèxandros fuori dalla Grecia) e Il confine del mondo (l’epilogo, da me, tanto agognato).

Per restare super-aggiornati seguite il mio profilo su instagram @ilcaffecolto https://www.instagram.com/ilcaffecolto/

Immagine modificata dall’originale di https://www.instagram.com/aronvisuals/

Grazie per la lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...