Cecità di José Saramago

Ecco a voi forse uno dei libri più famosi dell'ultimo ventennio: Cecità di José Saramago. Cecità di Saramago è stato pubblicato nel 1995 ma si è avvicinato, soprattutto con la crisi mondiale del Coronavirus, ad ogni tipologia di lettore. Questo piccolo capolavoro è una discesa negli inferi. Con una voce fredda e realista racconta quali … Leggi tutto Cecità di José Saramago

Marquez – Cent’anni di solitudine

Marquez - Cent'anni di solitudine.  Questo eterno scrittore ci ha lasciati nel 2014. Dei suoi scritti solo due vengono sempre nominati. Sono delle pietre miliari della letteratura. In Cent'anni di solitudine la storia è una fiaba che sembra partire dalla preistoria. Dai primi uomini sulla terra e dalle prime loro scoperte. L'uomo è avventuroso. Deve … Leggi tutto Marquez – Cent’anni di solitudine

Gor’kij – Storia di un uomo inutile

  Gor'kij - Storia di un uomo inutile. Recensione corta. Forse questo è il libro che più mi ha lasciato un senso di vuoto e inutilità. Non dico che sia un libro inutile, ma che mostra una grandissima inutilità quando la vita viene sprecata. Racconta il mettersi dalla parte dei cattivi. Dalla parte dell'ignoranza. Del … Leggi tutto Gor’kij – Storia di un uomo inutile

Il Tiranno di Valerio Massimo Manfredi

Da bravo storico non ho potuto non adorare Il tiranno di Valerio Massimo Manfredi. Il tiranno è stato pubblicato per la prima volta nel 2003 dalla collana Omnibus di Mondadori entrando poi, di diritto, negli Oscar Bestsellers nel 2005. è, ovviamente, un libro senza tempo visto che tratta vicende risalenti al V secolo a.C. Il tiranno … Leggi tutto Il Tiranno di Valerio Massimo Manfredi

Recensione di Silenzio in Emilia di Benati

Daniele Benati, recensione su Silenzio in Emilia, opera di profonda visione della vita e delle persone in Emilia. I defunti continuano la loro abituale marci rivivendo i posti e i sogni della loro esistenza. Bell'articolo su rivistaunaspecie.com! http://www.rivistaunaspecie.com/cult-il-grande-letargo-emiliano-silenzio-in-emilia-di-daniele-benati/

Gianni Celati. Verso la foce

Risaliamo il fiume guardandoci attorno http:// http://www.rivistaunaspecie.com/cult-la-scrittura-di-vagabondaggio-di-gianni-celati/ Il lavoro di Celati potrebbe ritrovarsi in una scrittura di vagabondaggio, ancor prima che di viaggio. A far del viaggiatore un vagabondo è apparentemente l’assenza di meta e di itinerario, il che rende il viaggio un’esperienza squisitamente inutile e fine a se stessa

L’uomo che guardava passare i treni, Simenon

Quarta di copertina: Kees Popinga, il protagonista di questo romanzo del 1938 che può essere considerato la punta più alta mai raggiunta da Georges Simenon nella sua sterminata produzione narrativa, è un onest'uomo olandese, agiato, con moglie e figli e vita tranquilla. Ma improvvisamente la bancarotta fraudolenta del suo datore di lavoro lo mette di … Leggi tutto L’uomo che guardava passare i treni, Simenon

La notte del Professor Andersen, Dag Solstad, Iperborea

Solo nel suo appartamento, il professor Andersen, cinquantacinquenne divorziato, docente di letteratura all’università di Oslo, sta festeggiando con solennità il Natale: l’albero decorato, l’abito elegante, la cena tradizionale. Mentre medita sul senso di appartenenza che gli dà abbandonarsi con «semplicità infantile» a quel rito collettivo, vede da una finestra della casa di fronte un uomo … Leggi tutto La notte del Professor Andersen, Dag Solstad, Iperborea

“L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello”, O. Sacks

- Percorsi Di Luce -

image

Oliver Sacks è un vero e proprio neurologo, che descrive casi reali di pazienti che con diverse patologie (neurologiche e psichiatriche per lo piu) hanno perso delle facoltà sensoriali o mentali precise, o in certi casi opposti le hanno straordinariamente sviluppate.
Però non si sofferma, come fanno usualmente i professionisti del settore, sull’aspetto prettamente fisiologico di questi pazienti, ma sulle loro storie umanamente uniche.
I pazienti da lui descritti non perdono semplicemente delle capacità fisiologico-cognitive in conseguenza alla malattia, ma una parte di loro stessi e di ciò che li rende “persone”, del loro stesso essere; o, al contrario, sviluppano una iper-funzionalità sensoriale che gli permette di vivere straordinarie e strane esperienze.
Questi racconti aprono al lettore nuovi spunti di riflessione sulle reali capacità dell’uomo: questi casi ne sono la testimonianza: forme di compensazione sensoriale straordinarie, capacità di adattamento superlative e storie di forza e voglia di vivere…ma anche di…

View original post 320 altre parole

LIBRI CONSIGLIATI: Cecità (Saramago)

Daniele Conventi autore

cecità

In una città mai nominata, un automobilista fermo al semaforo si accorge di essere diventato improvvisamente cieco. La sua malattia, però, è peculiare: infatti egli vede tutto bianco. Tornato a casa con l’aiuto di un altro uomo (che ben presto si rivelerà un ladro) racconta l’accaduto a sua moglie. I due si recano da un medico specialista, dove trovano un vecchio con una benda nera su un occhio, un ragazzino che sembrava strabico, accompagnato da una donna e una ragazza dagli occhiali scuri.

Il medico, dopo aver esaminato l’uomo , si accorge di non avere spiegazioni per quella improvvisa cecità. Ben presto, però, la cecità comincia a diffondersi. Il ladro di automobili,il medico,la moglie del primo cieco, sono tutti colpiti dalla strana malattia. La moglie del medico sembra l’unica a non essere contagiata. L’epidemia si diffonde in tutta la città e il governo del paese decide, provvisoriamente, di rinchiudere i…

View original post 200 altre parole

Monica Kristensen, Operazione Fritham, Iperborea

Nuovo romanzo storico scandinavo dell'amata Kristensen. Una missione impossibile nel punto estremo più a nord della terra conquistato dai tedeschi. Più per orgoglio che per buonsenso si effettua la spedizione. Sembra proprio da leggere, qui nel Caffè Colto lo faremo sicuramente! http://iperborea.com/titolo/412/