Marquez – Cent’anni di solitudine

Marquez – Cent’anni di solitudine. 

IMG_4263_02
Questo eterno scrittore ci ha lasciati nel 2014.

Dei suoi scritti solo due vengono sempre nominati. Sono delle pietre miliari della letteratura.

In Cent’anni di solitudine la storia è una fiaba che sembra partire dalla preistoria. Dai primi uomini sulla terra e dalle prime loro scoperte. L’uomo è avventuroso. Deve lasciare impronte dove cammina.

La terra in questo romanzo è l’elemento cardine. Viene calpestata dai tanti membri della famiglia che si susseguono per generazioni. A ripensarci, Marquez, aveva 15 fratelli e sorelle. Ognuno con la sua storia e la sua avventura da compiere.

Quando crediamo che la nostra vita sia senza uno scopo ripensiamo alla famiglia Buendìa, protagonista del romanzo. Sebbene i personaggi raggiungano tutti tristemente la solitudine della morte, ognuno di loro la vita l’ha vissuta. Nel bene o nel male. Essa risulta sempre caratteristica e vale la pena d’esser vissuta. Questo, a mio avviso, è il senso profondo di questo capolavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...